ROBOX [IT]

Francesco “Cesco” Cescato – Basso elettrico
Carlo Veneziano (One Dimensional Man, Orfaust, Julinko) – Chitarra elettrica
Franz Valente (Il Teatro Degli Orrori, Buñuel, Snare Drum Exorcism) – Batteria

Instrumental Automat Hardcore
OUT NOW “ROBOX” ALBUM (OVERDRIVE RECORDS, 31/10/2022)

AVAILABILITY

ON REQUEST
booking@scarrymonster.com

ROBOX

Robox nasce con l’idea di creare musica che guarda al futuro e all’innovazione, vuole sfuggire alla monotonia delle tendenze generali del mercato musicale. Usa il suono come veicolo di accensione dei sensi, per dare una forte scossa emotiva a chi l’ascolta.

Dopo una serie di vicissitudini, esperienze musicali e lontanza geografica, il progetto Robox inizia a prendere forma nel 2016.

In questo periodo, grazie alla possibilità di esibirli in pubblico, i brani prendono una forma sempre più definita.

Cesco, folgorato da una visione, già dai primi live si presenta sul palco con un costume di scena: un completo rosso fuoco e una maschera dorata, evocando l’immagine dell’uomo robotico, il Robox: un supereroe armato di basso elettrico che combatte l’eterna lotta tra istinto e ragione.

MEDIA

Stream

“ROBOX” (2022)

L’album inizia a prendere forma a gennaio 2019.
Viene registrato in presa diretta da Matt Bordin all’Outside Inside Studio, in Veneto. Questa scelta è dettata dal non dover ricorrere ad artifizi in post-produzione, al fine di mantenere un suono naturale e compatto.
Canzoni strumentali caratterizzate da un furioso post-punk fatto da riff violenti e d’impatto.
L’artwork è stato realizzato dall’artista illustratrice Lucy Færy: nove creature mostruose ognuna delle quali raffigura il brano corrispondente. La copertina è il quadro dell’album: la rievocazione del viaggio all’inferno di Dante, qui impersonato dal Robox, che attraversa i nove gironi dell’inferno affrontando i traumi ancestrali che condizionano la psiche umana nel suo percorso trasformativo.
Lo scorso 14 ottobre è uscito il primo singolo con relativo video: “Hard Pop”, realizzato da Mauro Romanzi, ambientato nella stanza “lounge” dell’Astro Club di Fontanafredda (PN). In pochi giorni ha raggiunto le 10k visualizzazioni su Youtube.